Sede
Via Lima 31, 00198 Roma
Telefono
338 382 0254

L’IPL (Intense Pulse Light) è una sorgente di luce pulsata non coerente che emette energia luminosa nella porzione dello spettro elettromagnetico che va dai 500 ai 1200 nm.

Il sistema opera sulla base del principio di fototermolisi selettiva ovvero utilizza simultaneamente le energie della luce e del calore con un’ampia gamma di applicazioni in dermatologia che vanno dal trattamento di lesioni vascolari, dell’irsutismo, dell’ipertricosi e dell’acne ai disturbi della pigmentazione e al fotoringiovanimento.

L’esposizione a questo particolare tipo di luce può indurre la fotocoagulazione di piccoli vasi, la termolisi del follicolo pilifero, impedendo e/o ritardando la ricrescita del pelo e la distruzione della melanina degli strati profondi dell’epidermide, eliminando o attenuando così le macchie cutanee. Tutto questo senza danneggiare i tessuti circostanti.

Dopo 6 – 9 sedute, oltre ad eventuali ritocchi, si valutano i risultati ottenuti. L’esito e la durata dell’intervento possono variare da paziente a paziente.

Durante il trattamento il paziente può avvertire, a seconda delle zone trattate, bruciore o calore, direttamente proporzionali alla potenza della macchina, scelta in relazione alla zona da trattare. Dopo ogni seduta si consiglia di non esporre la parte trattata al sole per sette/dieci giorni e di utilizzare una crema schermo totale protettiva. Per le prime 24 ore è preferibile non fare il bagno con acqua molto calda e non traumatizzare la parte trattata.

Ad oggi e sulla base della documentazione scientifica più recente, gli effetti collaterali, riscontrati solo in alcuni casi, sono minimi e consistono soprattutto in macchie cutanee sia chiare che scure che tendono a scomparire nel tempo. Non sono mai state osservate cicatrici.

laser terapia
laser