Sede
Via Lima 31, 00198 Roma
Telefono
338 382 0254

Il termine peeling deriva dall’inglese “To pell” e significa “sbucciare”, indica proprio l’azione svolta da sostanze chimiche che da un lato esercitano un’azione esfoliante sulla pelle, dall’altra funzionano come stimolo biologico alla rigenerazione di nuove cellule.

Gli acidi utilizzati infatti penetrano fino al derma dove stimolano i fibroblasti a produrre fibre elastiche, collagene e glicosaminglicani, molecole in grado di trattenere acqua e quindi di mantenere idratato il derma. L’effetto finale è un miglioramento della luminosità e della compattezza cutanea.

In base alla loro capacità di penetrazione nella cute e alla conseguente profondità̀di azione i peeling vengono classificati in superficiali, medi e profondi. Il livello di profondità̀al quale agiscono dipende dal tipo di sostanza utilizzata, dalla sua concentrazione e dal tempo di applicazione: maggiore è la profondità, più̀evidente è il risultato che ci si può aspettare.

Il peeling superficiale agisce sullo strato corneo (ovvero quello più superficiale) al fine di migliorare luminosità della pelle. Il trattamento non necessita di alcuna anestesia e deve essere ripetuto a distanza di qualche giorno per un totale di 4-6 sedute.

Il peeling medio esercita la propria azione sia sullo strato corneo che sul derma superficiale, è finalizzato a migliorare la luminosità della pelle ed attenuare le rugosità, donando un aspetto radioso e riposato. Il trattamento non necessita di alcuna anestesia, può comportare un leggero bruciore della parte trattata che si risolverà in pochi minuti. Il processo di esfoliazione si completerà nei 5/7 giorni successivi.

Il peeling profondo è quello che raggiunge gli strati cutanei più profondi, arrivando fino al derma reticolare. È una forma più aggressiva di peeling che si effettua in anestesia locale con un ricovero in Day Hospital. La completa rigenerazione della pelle avverrà dopo circa 7/10 giorni.

I peeling sono indicati per il trattamento delle rughe e delle macchie presenti sul viso, sul decolté e sulle mani, per migliorare gli esiti cicatriziali da acne, per ridare tono alla pelle e per contrastare gli effetti dell’invecchiamento e della gravità.

L’indicazione al tipo di peeling varia in base all’inestetismo che si deve trattare. Il tipo di esfoliante e la sua concentrazione, quindi, sono accuratamente selezionati dal Dottor Monarca e dalla sua equipe.